COMFORT PLUS

COMFORT PLUS

Dispositivo Medico di Classe I
Altezza lastra cm 23
Portanza:
PORTANZA_MEDIA MEDIA
Composizione:
♦ Strato superiore in memory I-FO@M THERMO H.5, densità 45 kg/
♦ Strato in memory foam BREEZE H.1, densità 50 kg/m³
♦ Strato in memory I-FO@M THERMO H.5, densità 55 kg/m³

♦ Base SIP – poliuretano indeformabile H.12, 40 kg/m³

simboli_5zone

Categoria:

Descrizione

ll materasso ideale per chi cerca il comfort assoluto. L’equilibrio tra morbidezza e sostegno, comfort e freschezza.
Un mix tra i migliori materiali che il commercio propone e l’idea di un nuovo modo di concepire il riposo.

Sono presenti tre tipologie differenti di Memory FoamI-Foam Thermo densità 45 kg/m³ in superficie, per un’accoglienza ottimale e piacevole al tatto; Breeze al centro, tipologia di Memory Foam sottoposto a numerosi test di fatica dinamica e di deformazione residua: rinomato per le sue altissime proprietà traspiranti, si è rivelato uno dei materiali più sicuri, elastici e indeformabili presenti in commercio.
I-Foam Thermo densità 55 kg/m³, per una portanza progressiva: un totale di 11 cm di ottimale adattabilità.

Poliuretano indeformabile ad alta densità alla base, con trafori laterali e lavorazione a singoli quadri lungo tutta la superficie del materasso: questi aiutano il Memory Foam nell’azione di adattarsi, offrendo un piano d’appoggio favorevole e sufficientemente ergonomico, protraendo ulteriormente l’ergonomia e favorendo l’adattamento di tipo progressivo. I fori garantiscono inoltre un maggiore riciclo d’aria, al fine di preservare l’igiene il più possibile.

I-FO@AM THERMO: la tecnologia della microincapsulazione intelligente
Si tratta di accumulatori di calore intelligenti (PCM, “Phase Changing Material”) che sfruttano il fenomeno fisico della transizione di fase per assorbire flussi termici latenti ed immagazzinare un’elevata quantità di energia mantenendo costante la propria temperatura e restituendo il calore durante il successivo abbassamento. La tecnologia della microincapsulazione consente di proteggere la sostanza microincapsulata permettendone il passaggio di fase.

Tramite il processo di microincapsulazione, si possono introdurre principi attivi in milioni di particelle (microsfere) proteggendoli da ambienti esterni, minimizzandone le perdite ed evitando interferenze durante il processo produttivo. Un principio attivo microincapsulato aumenta la durata e l’efficacia dei suoi benefici e, anche dopo anni dall’inserimento, sarà sufficiente accarezzare o esercitare una lieve pressione sul prodotto per poterne apprezzare le performance.